L'associazione
Territorio
Link
La discografia
Glossario
Pagina principale
Appuntamenti
e-mail

Il 29 luglio

 

Il ventinove luglio quando che matura il grano
trunlailà, viva l'amor, chi lo sa far
è nata una bambina con una rosa in mano.

No l'è na paesana e nemmeno cittadina
trunlailà, viva l'amor, chi lo sa far
l'è nata in quel boscheto vicino la marina.

Vicino a la marina dove l'è più belo stare
trunlailà, viva l'amor, chi lo sa far
si vede le barchete a galegiar sul mare.

A galegiar sul mare e ci vuole le barchete
trunlailà, viva l'amor, chi lo sa far
a far l'amor di sera ci vuol le ragassete.

Le ragassete bele e l'amor no' le sa fare
trunlailà, viva l'amor, chi lo sa far
noialtri giovanoti ghe la farem imparare.

Ghe la farem imparare e ghe lo farem vedere
trunlailà, viva l'amor, chi lo sa far
stassera dopo cena prima di andar dormire.

 

 

Grazie alla testimonianza di Anselmo Mantovani (Badia Calavena 1915).

 

Per contattarci: canzoniere@canzonieredelprogno.it

 

 

 

Free website counter