L'associazione
Territorio
Link
La discografia
Glossario
Pagina principale
Appuntamenti
e-mail

 

Ero un misero disertore


Io ero un misero, un misero disertore
e disertavo i' una, i' una foresta
ed un pensiero mi vien - mi viene in testa
di non far mai più 'l soldà.
E vali e monti io traversai
e poi alfine mi adò, mi addormentai
e a la matina mi ri - mi risvegliai
e mi trovai tuto legà.
E mani e piedi mi avevano legato
e a la prigione mi avevan già portato
ed il pretore mi à do - mi à domandato
e per qual fin ò disertà.
E la mi scusi signor, signor pretore
e lei mi scusi de la mancansa mia
sol per vedere papà e la mama mia
e per poterli ancora abrciar.
O babo mio perché, perché sei morto
o mama mia perché non vivi ancora
sol per vedere tuo filio a la tortura
e condanà sensa ragion.

 

Di nostra memoria

 

Per contattarci: canzoniere@canzonieredelprogno.it

 

 

 

Free website counter